s
s
s
s
s
s
s

El contenido de esta página requiere una versión más reciente de Adobe Flash Player.

Obtener Adobe Flash Player

Santoro Romeo
Nacionalidad:
Italia
E-mail:
santororomeo53@libero.it
Biografia

Santoro Romeo

Nato a Reggio Calabria il 9 Gennaio nel 1953. Vive ad Africo ed è ultimo di 6 fratelli. Una violenta alluvione, avvenuta nell'Ottobre del 1951, interessò l'Aspromonte, e molti paesi fra cui Africo Vecchio, furono distrutti, e i suoi abitanti trasferiti nei paesi limitrofi. Alcune famiglie furono alloggiate a Reggio Calabria, e proprio qui da umile e onesta famiglia, nasce Santoro. Fin dall'adolescenza aiuta la famiglia nella coltivazione della terra e si diploma come geometra. Si trasferisce a Milano in cerca di fortuna. Nel 1975 rientra ad Africo, si candida alle elezioni amministrative e viene eletto, risulta il più giovane consigliere d'Italia. Nel 1976 si iscrive al PSI, ma oggi si definisce un socialista senza partito. Nel 1978 si iscrive al sindacato (UIL ),dove svolge attività sindacale. Ha lavorato nella forestazione, da poco è in pensione. Oggi è presidente dell'associazione, Coop Calabria Film. Scrive poesie da quando era un adolescente, ma soltanto nel Giugno del 2017 ha pubblicato la sua prima antologia "Umili Pensieri".

 

IL POETA


La penna, sorretta da una mano,
scorre su un foglio bianco,
piano piano piano,
lasciando un indelebile segno,
che il vento porta lontano.
Passa da ogni casa
e se ne và,
stanco in cielo si posa
per l’eternità.


M A M M A


Mamma, ti ringrazio
per avermi dato la vita,
e avermi insegnato
come va vissuta.
Sei stata madre esemplare
e donna di grande spessore.
Ti rivedrò nei mie sogni,
rivivendo ogni istante
della mia vita, con te vissuta.
Ti porterò nel mio cuore,
fino a quando anche per me
si leverà il sole.


B U L L I S M O


Nel grembo materno
siamo tutti senza peccato,
si cresce come un fiore,
siamo il frutto di un atto d'amore.
Inizia in salita
il difficile cammino della vita,
si manifesta l'egoismo
lieve forma di bullismo.
Se poi dalla natura si segnato,
solo in pochi ti danno un sorriso,
dai tuoi stessi compagni,
sarai umiliato e deriso.
La disperazione offusca la tua mente,
e nell'età migliore della vita
invece di viverla come va vissuta
pensi addirittura di farla finita.

 

PIAZZA S.GIOVANNI


Nella piazza della speranza
c'era una marea di gente,
mai avevo visto tanta.
Venuta da lontano,
portava con orgoglio
una bandiera in mano.
Cercava lavoro,
dell'umanità
unico tesoro.
Lottava per la libertà,
bene che tutti promettono
ma nessuno da.


IL SENTIERO


Come un serpente
in cerca dei primi
caldi raggi del sole,
che, spaventato
dall'umana presenza
tra i cespugli scompare,
anche tu,
povero ciottoloso sentiero
che ti perdi nell'immensa foresta
tra i giganteschi pini
e gli ombrosi faggi, ove la fauna
trovando quieto vivere
ti fa dolce compagnia,
ora che non ce più chi
calpestandoti ti manteneva in vita,
tra il continuo cadere delle foglie
e il germogliar di nuove piante,
scomparirai.
Ma un di, nostalgico,
egli ritornerà,
ti cercherà invano,
ma quando si renderà conto
della tua triste fine,
con gli occhi velati di pianto,
un nodo in gola
e senza più fiato,
in un solo istante rivivrà
tutto il suo lontan passato

 

Desarrollado por: Asesorias Web
s
s
s
s
s
s
s