Poetas Del Mundo Poets of the world
Our Poets & Artists Talented, Credentialed & Creative
Our Readers A wide diverse audience
Help & Support Call us: +56 9 8811 6084
0 0
Maria Teresa Tedde

Maria Teresa Tedde


Nationality: Italia
Email: mariateresa.tedde@gmail.com

Biography

Maria Teresa Tedde

Docente in pensione, vive a Sassari.
Scrive racconti, romanzi e poesie.
Ha partecipato a vari reading poetici, su selezione, in varie città sia sarde che lombarde, laziali, toscane e piemontesi.
Ha presentato in diverse località le sue raccolte poetiche( ad oggi sei): il primo , Suggestioni d' anima, a Parigi, alla Galleria Art Societè ed i successivi a Sassari, Roma, Nuoro, Milano, Torino, La Spezia, Sandigliano ( Bi) ed altre località sarde e lombarde.
Nel marzo 2017 le viene conferito il Titolo di " Accademico D' Onore Nella Classe delle lettere" dal Prof. Alfonso Mula, Rettore Dell' Accademia Internazionale Degli Empedoclei Istituto Superiore di Studi Filosofici Di Agrigento.
Nel maggio 2017 si classifica terza nel concorso di Poesia, sezione lingua italiana, organizzato dall' Associazione Culturale Culleziu di Sassari, ricevendo medaglia e attestato presso l' aula magna dell' Università di Sassari alla presenza del Rettore, del Sindaco e di personalità sassaresi.
Nel novembre 2017 le viene assegnato il Premio di Eccellenza nella vetrina mondiale " Writers'Capital Italy" in concomitanza con la " Writers'Capital Foundation" a opera del Presidente Preeth Nambiar e del critico responsabile dell' evento per la pace nel mondo in Italia, Pasquale Solano, poi deceduto.
Partecipa a diverse interviste, radio interviste e televisive a livello nazionale.
Il 3 giugno 2020 una intervista televisiva a opera di Dolores Longhi di Espansione TV.Emittente televisiva che trasmette da Como, visibile in tutta la Lombardia ed altre parti del Nord.
In streaming, ovunque.
Inserita in varie antologie poetiche .
L' ultima raccolta Dipinti e Poesie
Di Pier Domenico Magri e
Maria Teresa Tedde
la vede, il 17/05/2019, in una performance al Museo Archeologico Nazionale di Cagliari su organizzazione della Direttrice del Museo Sanna di Sassari, impossibilitata a realizzarla a Sassari, causa lavori di ristrutturazione.
Al Museo di Cagliari declama poesie ispirate a figure rappresentative della civiltà prenuragica e nuragica.

L' ultimo romanzo " Oziosamente felice" Pluriversum Edizioni, è stato presentato alla Biblioteca Universitaria di Sassari,il 3/03/2020.
Le successive presentazioni concordate a Sassari e al Teatro di Sandigliano ( Bi)col patrocinio del Comune e dell' Assessorato alla Cultura sono rimaste inevase per via della pandemia.

 

L’amore è

 

Ce l’ho nel sangue il mare

il cielo

il mio maestrale.

Ce l’ho nel sangue l’amore:

tutto ciò che vive e mi sfiora gli occhi

fa di me miele.

Anche se non permetto all’istrice

di trafiggermi nei fianchi

anche se poi mi arrabbio

quando sento che manchi

anche quando la pioggia

mi bussa nella testa

e ciò che mi resta

è il profumo del fango,

anche se piango

di ingiustizie nel mondo,

ho sempre nel sangue

l’impulso di amare.

Guardiamoci senza parlare.

L’ amore

È

Rotondo.

Poesia edita di Maria Teresa Tedde d.r.

Per Poetasdelmundo

 

Potrei

 

Potrei

certo che potrei

andare ventimila leghe sotto il mare

per guardarti i piedi

e riconoscere le tue dita belle

o viaggiare tra le stelle

per tenderti gli agguati.

Potrei inseguire il giaguaro

e superare il vento

potrei farti contento

d’una mia risata

potrei immergere la faccia

nella luna piena

e iniettarmi in vena

la felicità.

Potrei

ma sono qua

a immaginare te.

Con me.

 

Calice alle stelle

 

Prenderemo noi la macchina fotografica

faremo scatti di pestaggi

di chi ha il marchio di legge e di giustizia

e per voi guerriere del Kurdistan

raccoglieremo i vostri fucili, laveremo le vostre gonne violate

metteremo rose nei vostri giacigli.

Culleremo i figli rannicchiati per terra,

non ci appartiene questa sporca guerra.

Donne alziamo il calice alle stelle

riprendiamo la forza della vita

noi non stupriamo non assassiniamo

anche coi tacchi a spillo e la carriera

arriviamo a sera con pizzichi di sogni

abbracciamo ancora l’amore

che accanto ci cammina.

La sirena delle fabbriche non ci confonde

dirigiamo scuole e uffici

dipingiamo scriviamo rassettiamo

col rossetto spalmato di gran fretta.

Suoniamo violini e pianoforte e

Dipingiamo.

Donne

non chiniamo più la fronte

seminiamo nella terra la paura

e denunciamo

Donne, col calice in mano.

Onore a chi ha lottato, creduto, amato

nell’ idea di libertà.

 

Istinto

 

Continueremo a divorarci

a dormire

a fare all’amore

come foche fra ghiacci che spariscono.

Occhi scarni e bocche cucite

gli spari echeggiano nella testa

e volti urlanti pietà

non faranno vomitare.

Ecco la nuova società

imbottigliati come vino inacidito

corriamo dal lavoro a casa

e neghiamo la paura.

L’istinto di sopravvivenza prevale

e quella voglia bestiale

di chiudere i conti con la miseria

di carni a brandelli e urla

si cela nell’indifferenza.

La pazienza di morti annunciate

avvelena il cielo.

 

 

 

No record found.
No record found.
No record found.
Comments