s
s
s
s
s
s
s

El contenido de esta página requiere una versión más reciente de Adobe Flash Player.

Obtener Adobe Flash Player

Marco Paiatto
Nacionalidad:
Italia
E-mail:
marcopaiatto@gmail.com
Biografia

Marco Paiatto

Brevi cenni biografici:

- Nato a Ficarolo (RO) il giorno 11/07/1999

- Si è diplomato presso l’istituto I.I.S. “Primo Levi” di Badia Polesine (RO) all’indirizzo di studi “Chimica e Biotecnologie Ambientali” con 98/100

- Frequenta il secondo anno del corso di studi “Lingue e Letterature Moderne” dell’Università degli Studi di Ferrara

- Inizia a scrivere nel marzo del 2015 con liriche definite “evocative” e “pascoliane”

- Collabora con il giornalino scolastico “L’Officina dei Sogni” e il periodico locale “Il Ficarolo”

- Nel biennio 2015-2016 partecipa ai primi concorsi poetici con riconoscimenti (ricordando il Gruppo Autori Polesani)

- Nel marzo 2016 (11/03/2016) la sua poesia “Tempesta serale alla lavanda” finisce sul quotidiano “La Voce di Rovigo”

- Nel luglio 2016 allestisce una mostra di fotografie e poesie “Foto e riflessi su carta” all’interno di Villa Giglioli a Ficarolo (RO) e avviene la stesura di un volumetto con tutti gli elaborati oggetto di esposizione

- Nel luglio 2017 vince il primo premio al concorso letterario “Molveno, lago delle meraviglie”, partecipando alla categoria “Poesia” con il componimento “Lago dei miei pensieri”

- - Nel giugno 2018 (24/06/2018) la sua poesia “Cercatore di Bellezza” finisce sul quotidiano “La Voce di Rovigo”

- Frequenta il “Patio dei Poeti” di Bondeno (FE), anche partecipando ai “reading” poetici

- Nel luglio 2019 allestisce una mostra di poesie e dipinti ” all’interno di Villa Giglioli a Ficarolo (RO)

Componimenti

 

Un matiz

 

Un matiz de lentitud

Acerca del pueblo más lejano

Cuando me olvidé de quererte

Un matiz de soledad

Sobre el sol y abajo del mar

Llamado la sangre más temprano

Un matiz de amor

Para distrufar las ciudades más romanticas

Adentro selvas y selvas de árboles infinitos

 

17/12/2019

 

Notando i Colli Euganei all'orizzonte

 

A volte

Rivedo

Nei Colli Euganei

-Così lontani, eppure così vicini al mio Alto Polesine-

La mia infanzia

Sogni perduti

Uno specchio di ricordi

In cui, spietata, si riflette la mia voglia di vivere

 

Ripenso

Alle mille passeggiate

Ai giri in bicicletta,

Al pomeriggio,

Quando a febbraio mi pareva che la primavera già si avvicinasse

 

E solo allora

Ricordo

Quanto potevo

Quanto posso

Quanto potrò

Desiderando di manifestare me stesso in maniera migliore ogni giorno che passa

 

E finisco col perdermi

A contemplare

Queste piccole chiazze blu

-Di un blu vivo, pulsante e denso, pur rimanendo un colore freddo-

Sullo sfondo di un cielo celeste

Desiderando vagheggiare in questo mare, inifinitamente e senza...

 

Meta

 

20/02/2020

 

Isola toscana

 

Capraia,

Isola cara

Vorrei farmi mare per avvicinami a te

E vorrei starti accanto come quei gabbiani che garrullano alla notte

 

Di te mi mancano il Porto e il Paese

 

Fatico a trovare le parole

Ma

Spero di essere il sole del tuo cielo

E di solcare le tue acque come il traghetto che ti unisce al continente

 

Sei mediterranea nelle membra più profonde

Profumano di terra e lavoro le tue ossa

E i tuoi abitanti splendono nella loro semplicità

 

14/03/2020

 

Silenzi

 

Mi hai mangiato il cuore

E

Nello screpitare del silenzio

Sola

La tua voce

Nuda

Si insinua nelle pieghe di un soleggiato pomeriggio di marzo

 

18/03/2020

 

FREEDOM

 

Walking barefoot

Over a grass made of dreams

-That is a kind of freedom!-

 

A song singed by a free soul

That's freedom!

 

A snake out of the great garden

That's freedom from the sin

 

21/03/2020

 

 

Desarrollado por: Asesorias Web
s
s
s
s
s
s